Jolly Pumpkin Luciernaga 75cl

19,60

8 disponibili

  • NAZIONE: USA

  • TIPOLOGIA: Pale Ale

  • ALC %: 6,5

  • FORMATO: 75cl

  • ABBINAMENTI: Formaggi Stagionati, Salumi, Aperitivo

  • 3 PAROLE:  Chiara,Acidula e Rinfrescante

8 disponibili

Pale Ale invecchiata in botte, il suo gusto acidulo e fruttato si fonde in armonia con la freschezza e l’amaro dei luppoli concedendoli un carattere rinfrescante e beverino. 

 

Informazioni aggiuntive

Peso 0.5 kg
Nazione

Birrificio

Formato

Alc % / ABV

Colore / EBC

Amaro / IBU (0-100+)

Tipologia

,

Fermentazione

Abbinamenti

,

Ingredienti

, , ,

Brand

Jolly Pumpkin

 

Jolly Pumpkin

Dopo ben 13 anni di studio, produzione casalinga, consulenze a destra e a manca, “viaggi di istruzione”. E’ un tipo eclettico, Ron Jeffries (che gestisce il tutto assieme alla moglie Laurie, al figlio Daemon di 17 anni e all’amico Sean Brennan), forse il più eclettico, innovativo e fantasioso brewer degli USA, con un  “cervello che funziona in maniera strana” (dice ironicamente di sé).  Un po’ “piratesco” anche nell’aspetto (capelli lunghi, orecchino, fisico allampanato), ha voluto giostrare sulle note ironiche anche la scelta del nome della brewery, un gioco di parole legato al Jolly Roger di piratesca memoria e alla festa preferita (halloween). Dualità del nome che riflette anche la dualità della propria filosofia produttiva: complessità del gusto accanto alla semplicità degli ingredienti e del processo produttivo. Le sue sono birre “tutte artigianali”, anzi, di più: sono farmhouse ales, “birre di campagna”, dichiaratamente  “nemiche” di tutti i Budweiser-dipendenti. Dice, sempre Ron, che la birra è essenzialmente un prodotto agricolo, proprio come il pane; e proprio come per il processo di panificazione, nella creazione della birra, è quello che ci metti dentro che conta. Usa l’invecchiamento in botte di rovere per le sue birre, cosa che conferisce loro, attraverso la presenza dei Bretta, una straordinaria complessità ed una “terrosità” inconfondibile. Accurato il design del logo (che ricorda molto la grafica usata da Tim Burton per A nightmare before Christmas), raffinate le labels, “curate” da Adam B. Forman, noto illustratore americano, che ha lavorato anche con Zach Snyder nel film 300. Ampio ed articolato il range produttivo, con quattro birre disponibili tutto l’anno (Oro de Calabaza, La Roya, Calabaza Blanca e Bam Biere) e dieci birre stagionali, assieme ad altre numerose (oltre una ventina) produzioni “occasionali”. americano, che ha lavorato anche con Zach Snyder nel film 300. Ampio ed articolato il range produttivo, con quattro birre disponibili tutto l’anno (Oro de Calabaza, La Roya, Calabaza Blanca e Bam Biere) e dieci birre stagionali, assieme ad altre numerose (oltre una ventina) produzioni “occasionali”