3 Fonteinen Oude Geuze 37cl

12,30

Esaurito

  • NAZIONE: Italia

  • TIPOLOGIA: Gueuze

  • ALC %: 6

  • FORMATO: 37cl

  • ABBINAMENTI: Salumi Stagionati, Mortadella

  • 3 PAROLE: Chiara, Pungente e Acida

Esaurito

COD: 9771111142866 Categorie: , , , , Tag: , , ,

La Lambic di Drie Fonteinen presenta aromi robusti, un fruttato che ricorda l’albicocca, una buona vaniglia del rovere, un tocco di Jerez e un’ottima lunghezza.

 

Informazioni aggiuntive

Peso 0.5 kg
Nazione

Birrificio

Formato

Alc % / ABV

Colore / EBC

Amaro / IBU (0-100+)

Tipologia

Fermentazione

Abbinamenti

, ,

Ingredienti

, , ,

Brand

3 Fonteinen

3 Fonteinen

 

La storia di 3 Fonteinen inizia nel 1953, quando Gaston Debelder acquista il 3 Fonteinen Café, di proprietà di Tisjke e Maree Potter.  La formazione di Gaston avviene grazie ai consigli dell’amico Jan-Baptist Vanderlinden, uno dei migliori assemblatori di Gueuze e  – sindaco di Berseel, ma anche a quelli – come racconta Kuaska in questo splendido articolo dello scrittore Herman Teirlinck, il padre della moderna letteratura in lingua fiamminga, che aveva eletto il 3 Fonteinen come sede del suo club artistico/letterario De Mijol. “Fu lui che, più che consigliare, impose al suo carissimo amico Gaston, miracolosamente scampato ai campi di sterminio nazisti ma talmente debilitato da non riuscire più a nutrirsi, di sforzarsi a bere una gueuze al giorno, facendogli tornare l’appetito e salvandogli di fatto la vita. Gaston divenne ben presto famoso per il suo “naso”, cioè quella sensibilità che ogni assemblatore di lambic può avere come dote naturale (come nel suo caso) o che può acquisire e incrementare con una costante applicazione”.

Gaston Debelder ebbe due figli, Guido ed Armand: il primo scelse la strada della ristorazione, prendendosi in gestione la cucina del cafè, mentre Armand ricevette alla fine degli anni ‘80 l’onerosissimo testimone dal padre. E’ Michael Jackson a raccontare un emozionante aneddoto quando, nel 1993,  Armand riceve il suo primo premio dalla  De Objectieve Bierproevers: “fu la prima volta che vidi mio padre piangere” dirà Armand.  Sino alla fine degli anni ’90 Gaston affianca Armand nel difficilissimo compito di assemblatore di Gueuze; nel 1998  l’amico e  birraio  Willem Van Herreweghen installa a 3 Fonteinen un piccolo impianto, proveniente dalla Jupiler, dove era utilizzato per produrre dei lotti pilota. E’ una piccola rivoluzione ed il primo passo che porta 3 Fonteinen a non essere più solo un assemblatore di lambic acquistati altrove, ma anche un  produttore vero e proprio.Gaston Debelder ebbe due figli, Guido ed Armand: il primo scelse la strada della ristorazione, prendendosi in gestione la cucina del cafè, mentre Armand ricevette alla fine degli anni ‘80 l’onerosissimo testimone dal padre. E’ Michael Jackson a raccontare un emozionante aneddoto quando, nel 1993,  Armand riceve il suo primo premio dalla  De Objectieve Bierproevers: “fu la prima volta che vidi mio padre piangere” dirà Armand.  Sino alla fine degli anni ’90 Gaston affianca Armand nel difficilissimo compito di assemblatore di Gueuze; nel 1998  l’amico e  birraio  Willem Van Herreweghen installa a 3 Fonteinen un piccolo impianto, proveniente dalla Jupiler, dove era utilizzato per produrre dei lotti pilota. E’ una piccola rivoluzione ed il primo passo che porta 3 Fonteinen a non essere più solo un assemblatore di lambic acquistati altrove, ma anche un  produttore vero e proprio.